Martinsicuro fa parte del gruppo delle “Sette Sorelle” della costiera teramana ed è una località perfetta per diversificare il soggiorno di vacanza in mille modi: offre la bellezza del mare e la comodità di una spiaggia ben organizzata, la possibilità di dedicarsi agli sport acquatici, tanto divertimento per tutte le età e tutti i gusti e non mancano interessanti testimonianze dal punto di vista storico-monumentale.

Storia

Nel 1963 Martinsicuro è divenuto Comune autonomo da Colonnella, di cui ha fatto parte fino a quella data.

La sua è un’origine molto lontana nel tempo e che ci porta fino all’età del bronzo, periodo a cui fanno riferimento i resti ritrovati di un insediamento. La città antica, chiamata Castrum Truentinum, era situata presso il fiume Tronto e fu una colonia romana nel III° secolo a.C. Dopo avere avuto un interessante sviluppo commerciale, nel Medioevo l’attività economica fu condizionata in negativo dalla crisi di quel periodo: un effetto di questo fu l’abbandono graduale degli abitanti che, tra il VI e il VII secolo, si spostarono dalla zona originaria e si recarono verso Colonnella.

Il suo nome attuale deriva da quello di Martin de Segura, il nobile spagnolo che si occupò di realizzare, nel XVI secolo, i lavori di costruzione della famosa Torre di avvistamento e difensiva situata presso la foce del fiume Tronto.

L’itinerario storico-monumentale

Martinsicuro ha molto da raccontare dal punto di vista storico e permette di creare un ideale itinerario culturale che inizia proprio dalla visita alla Torre di Carlo V, la cui struttura imponente viene accentuata dalla linea regolare della base quadrata.

Torre Carlo VSul lato Est la Torre mostra una bella edicola al cui centro, tra le due colonne laterali sovrastate da un architrave, si trova lo stemma di Don Pedro di Toledo, il viceré che diede l’ordine di farla costruire. Nata a scopo difensivo, in seguito fu trasformata in residenza e al suo interno oggi ospita il Museo Archeologico.

Molto interessante è anche il Museo delle Armi Antiche di Martinsicuro che si sviluppa su tre “location”. Le sue due sale interne ospitano la classica esposizione di armi, di sciabole, di armi segrete risalenti a diversi periodi storici e non mancano, inoltre, le medaglie, le divise militari e i libri. Nel cortile esterno, invece, sono stati collocati alcuni mezzi di trasporto, tra cui va ricordata una carrozza che venne utilizzata da Giuseppe Garibaldi.

L’Antiquarium di Castrum Truentinum

Il Museo, situato nella Torre di Carlo V, ospita una serie di interessanti reperti archeologici. Tra questi ci sono monete, oggetti di vario uso comune realizzati in bronzo, frammenti di vasi in ceramica e tanto altro che rende testimonianza della vita e della storia del passato più lontano di questo luogo.

Martinsicuro: la “Prima Spiaggia d’Abruzzo”

Dal punto di vista strettamente turistico-balneare, la spiaggia di Martinsicuro e della vicina frazione di Villa Rosa offrono un’ampia scelta di stabilimenti che garantiscono di trascorrere le giornate in spiaggia in piena comodità e in completo relax. In queste strutture non manca il divertimento dell’animazione e ci sono campi di beach volley e di calcio per grandi e piccoli.

Spiaggia di MartinsicuroPer chi desidera vivere qualche ora della giornata in modo più dinamico, c’è la possibilità di dedicarsi agli sport acquatici da praticare nel mare cristallino. Si possono seguire corsi di canoa e di vela. Sono disponibili, inoltre, anche campi da tennis, da basket, da bocce. E’ da sottolineare, inoltre, la possibilità di percorrere la pista ciclabile del Corridoio Verde Adriatico che ha inizio proprio da Martinsicuro.

Il divertimento è assicurato per tutti anche la sera, grazie alle discoteche all’aperto, ai pub, ai discobar, ai tanti diversi locali che organizzano serate danzanti di vario tipo e dedicate ad ogni gusto musicale e ad ogni età. I locali sono tutti facilmente raggiungibili, poiché si trovano sul lungomare.

Escursioni tra arte e natura

Da Martinsicuro si possono organizzare delle gite da dedicare alla visita di altre località circostanti, ad esempio, per ammirarne la bellezza del centro storico: dal borgo di Tortoreto Alto con la sua bella Torre dell’Orologio e fino ad arrivare a Civitella del Tronto per visitare la sua famosissima fortezza.

Per gli amanti della natura è assolutamente consigliato organizzare un’escursione per conoscere la bellezza del territorio dei Monti della Laga e del Gran Sasso. In questi luoghi è possibile fare lunghe e rigeneranti passeggiate a piedi oppure seguire percorsi in bicicletta o a cavallo ammirando il fascino del panorama.

La proposta enogastronomica

Il menu locale mette in primo piano la bontà delle proposte della tradizionale tavola abruzzese. Da questo punto di vista, oltre ai buonissimi prodotti da gustare come piatto di antipasto, come il pecorino, la caciotta di latte di mucca, la lonza, il prosciutto, vanno ricordate anche specialità golosissime come le bruschette con la ventricina, gli arrosticini abruzzesi, la polenta con sugo di carne e tanto altro.

Sono ottime tutte le pietanze a base di pesce, un ingrediente che viene cucinato in diverse modalità e tra queste ricordiamo l’ottima ricetta “all’acqua pazza” oppure il pesce con cottura alla brace e la classica frittura. Da sottolineare anche la bontà del brodetto e dei primi piatti conditi con lo squisito sugo a base di cannocchie di mare oppure con le vongole. Ogni proposta, sia di carne che di pesce, viene accompagnata dagli ottimi vini abruzzesi: dal Pecorino al Montepulciano.

Dove alloggiare

A Martinsicuro ci sono alberghi e hotel di ogni categoria e molti sono dedicati, in particolare, all’accoglienza delle famiglie con bambini e alle comitive. I B&B sono un’altra possibilità di scelta sempre più gettonata, oltre alla classica comodità della casa-vacanza.

I “Camping Village” oppure gli agriturismo permettono di soggiornare in strutture molto funzionali, pratiche, dotate di ogni comfort e con il vantaggio di essere immerse nel verde.

Come arrivare

Chi viaggia in automobile deve percorrere la A14 e uscire a San Benedetto del Tronto – Ascoli Piceno per, poi, proseguire lungo la SS16 fino a Martinsicuro.

Chi viaggia in treno può scendere alle fermate di Alba Adriatica, San Benedetto del Tronto oppure Giulianova e, poi, proseguire utilizzando i bus delle autolinee regionali.

Da quasi un secolo il negozio è specializzato nella vendita di calzature a Giulianova nel segno della grande tradizione dell’impresa familiare italiana, Palumbo calzature propone le nuove collezioni nel rinnovato locale di Giulianova Lido, un'accurata slezione di modelli dei più importanti brand internazionali e italiani.
Cooperativa Santa Caterina a Teramo, assistenza professionale per anziani malati e disabili in tutta la provincia di Teramo fornita da operatrici socio-sanitarie professioniste.
Installazione sistemi di antintrusione, videosorveglianza, rilevazione incendio e controllo accessi, a Giulianova in via Nievo 32.
Realizziamo impianti per ogni tipologia di utenza: privata, industriale e pubblica, per qualsiasi tipo di informazione chiama il nostro numero 085 802 8521 .
Acquachiara Revolution S.r.l., impresa di pulizie a Teramo e provincia, pulizie di piccoli e grandi ambienti per enti pubblici ed aziende private.
Per richiedere un preventivo gratuito chiama il numero 347 322 0179.
E-commerce di gioielli in argento e cristalli, vendita di collane e bracciali in argento 925/1000, I Fortunelli sono perfetti come preziose idee regalo.
Da indossare in ogni occasione si contraddistinguono per lo stile moderno ed elegante, adatti a personalizzare il look del quotidiano in maniera più ricercata.