Le spiagge abruzzesi rappresentano una meta ideale per delle piacevoli vacanze in famiglia. Ma quali sono le più belle, che meritano di essere prese in considerazione per un viaggio indimenticabile?

La spiaggia di Giulianova

Iniziamo la nostra rassegna partendo da uno dei lungomari più affascinanti e suggestivi dell’intero Abruzzo, ovvero quello di Giulianova.

Spiaggia di Giulianova Lido

Spiaggia di Giulianova Lido

La spiaggia di Giulianova ha ricevuto il riconoscimento della Bandiera Blu con frequenza impressionante nel corso degli ultimi dieci anni, a dimostrazione della purezza e della trasparenza delle sue acque. Nella zona del Lido la presenza di vari stabilimenti balneari attrezzati è un importante punto di riferimento anche per le famiglie con bambini, che apprezzano la sabbia fine e bianca del litorale, ma anche l’ombra offerta dalle palme, che regalano un po’ di fresco nelle giornate più calde.

Ciò che più stupisce del litorale giuliese, in ogni caso, è la sua ampiezza, che in alcuni punti supera i 200 metri ed evita gli assembramenti di persone anche nelle giornate più turistiche.

Quella di Giulianova è soprannominata spiaggia d’oro, non solo per la colorazione che assume con le luci del tramonto ma anche perché è un vero e proprio gioiello della costa abruzzese. I fondali del mare digradano in maniera dolce e sono bassi per parecchi metri: anche i bambini piccoli, dunque, possono entrare in acqua e godersi un bagno senza correre rischi.

Ciclovia Adriatica

Ciclovia Adriatica

Volendo è possibile raggiungere la spiaggia di Giulianova anche in bici, grazie alla comoda pista ciclabile che fa parte del cosidetto Corridoio Verde Adriatico, la ciclovia che costeggia tutta la costa adriatica.

La spiaggia Le Morge a Torino di Sangro

Continuiamo con una tra  le spiagge più caratteristiche d’Abruzzo, la spiaggia Le Morge a Torino di Sangro, lungo la Costa dei Trabocchi, di fianco al trabocco omonimo e a quello che gli abitanti del posto conoscono come lo scoglione.

Spiaggia Le Morge a Torino di Sangro

Spiaggia Le Morge a Torino di Sangro

Si tratta di una spiaggia in cui la natura la fa da padrona; infatti essa si caratterizza per:

  • le acque cristalline del mare;
  • la vegetazione rigogliosa che offre un po’ di fresco dietro la spiaggia;
  • il verde della macchia mediterranea che punteggia tutta la location.

La peculiarità di questo lido va individuata nei suoi ciottoli, che per altro gli danno il nome: le morge, infatti, sono i sassi in dialetto abruzzese. Non bisogna pensare, comunque, che si tratti di una spiaggia fatta solo di ciottoli: a sud dello scoglione, infatti, è la sabbia a diventare predominante, in un paesaggio in cui si alternano senza soluzione di continuità calette e scogliere. Infine, vale la pena di sapere che la spiaggia Le Morge è facile da raggiungere: anche chi ha passeggini al seguito non incontrerà difficoltà nell’accedervi.

La spiaggia di Alba Adriatica

Nel novero delle spiagge abruzzesi più belle va inserita anche quella di Alba Adriatica, nota con il nome di Spiaggia Argentata: facile intuirne il motivo, se si pensa alla colorazione quasi argentata che contraddistingue la sua sabbia estremamente sottile.

Spiaggia di Alba Adriatica

Spiaggia di Alba Adriatica

Se si è alla ricerca di una spiaggia attrezzata e munita di tutti i servizi, anche per i bambini, questa è la destinazione da tenere a mente. Nel mese di agosto il lungomare ospita la sfilata di carri del Carnevale Estivo, che prevede l’esibizione di maschere in un tripudio di divertimento.

La spiaggia Torre del Cerrano

Citare Torre del Cerrano nella lista delle spiagge più belle d’Abruzzo è quasi un obbligo, visto che si parla di un tratto di litorale che in più occasioni ha ottenuto riconoscimenti da Legambiente, oltre a essere stato premiato con la Bandiera Blu d’Europa.

Spiaggia Torre del Cerrano

Spiaggia Torre del Cerrano

Situata sul versante teramano nella zona di Pineto, questa spiaggia attrae le famiglie con bambini che ne apprezzano la sabbia sottile. Non mancano le aree attrezzate, perfino in pineta, mentre chi ha voglia di cimentarsi nelle immersioni non avrà difficoltà a trovare compagni con cui praticare snorkeling. Ma le attività a cui ci si può dedicare in questa location sono davvero tante, dalla vela alla pesca sportiva. L’Area marina Protetta del Cerrano garantisce i più alti standard di qualità e di pulizia delle acque.

La spiaggia del Sole di Tortoreto Lido

La spiaggia del Sole a Tortoreto si estende per circa 3 chilometri e mezzo, lungo i quali si susseguono numerosi stabilimenti balneari che offrono un vasto assortimento di servizi.

Spiaggia di Tortoreto Lido

Spiaggia di Tortoreto Lido

La presenza di una pista ciclabile e di grandi marciapiedi consente di spostarsi senza difficoltà; la spiaggia è sabbiosa e adatta anche ai bambini.

La spiaggia di San Vito Chietino

A San Vito Chietino si trova una delle spiagge più belle d’Abruzzo, ma forse addirittura di tutta Italia: in questa località balneare non è raro imbattersi in sub e appassionati di snorkeling. Il nome del lido è Calata Turchino, o Spiaggia del Turchino: il che lascia intuire quale sia il colore che contraddistingue le splendide acque del mare.

Spiaggia di San Vito Chietino

Spiaggia di San Vito Chietino

Qui si può ammirare uno dei trabocchi più antichi di tutta la regione, il Trabocco Turchino, così noto da essere menzionato anche da Gabriele D’Annunzio nella sua opera “Il trionfo della morte”. Non a caso, a breve distanza dalla spiaggia è situato l’Eremo Dannunziano, che ospitò il Vate nel 1889.

Il contesto include, poi, aranceti, ulivi e finestre, mentre la varietà di spiaggette consente di assecondare tutti i gusti: ci sono, infatti, lidi quasi del tutto sabbiosi e altri punti in cui a essere predominanti sono i ciottoli. Le famiglie con bambini che sono in cerca di un po’ di tranquillità hanno l’opportunità di trovare anfratti pacifici in cui restare alla larga dalla folla per ammirare, in una quiete unica, lo spettacolo della natura.

La spiaggia di Cologna

Anche la spiaggia di Cologna ha tutte le qualità per esse menzionata tra le migliori spiagge abruzzesi: una location che è raccomandata in modo particolare a chi non ama la confusione e desidera tenersi alla larga dalle folle chiassose. Questo, infatti, è un tratto di costa molto tranquillo ma decisamente spettacolare dal punto di vista del paesaggio, grazie a una natura selvaggia che è sinonimo di autenticità.

Cologna spiaggia

Cologna spiaggia

La spiaggia fa parte della Riserva Naturalistica del Borsacchio ed è circondata da stupende colline. Fare il bagno qui è un vero piacere, anche perché l’acqua è davvero pulita. Lo stesso si può dire per la sabbia della spiaggia, di colore bianco, ricca di ciottoli e di conchiglie che contribuiscono a creare una scenografia da cartolina.

Anche senza ombrellone si possono trascorrere molte ore di seguito presso la spiaggia di Cologna: se fa troppo caldo o comunque si desidera un po’ di ombra, infatti, è sufficiente compiere pochi passi per approfittare del fresco garantito da lecci e pini secolari. Le ore migliori, comunque, sono quelle del tramonto, con i colori dovuti ai giochi di luce del calar del sole che spaziano dal blu al giallo dorato.

Le spiagge di Rocca San Giovanni

Secondo molti turisti, le migliori spiagge abruzzesi sono quelle di Rocca San Giovanni, località che propone un susseguirsi quasi infinito di calette. Tra le più note c’è La Foce, che non è esagerato definire un paradiso naturale, non a caso premiato per molti anni con la Bandiera Blu.

Rocca San Giovanni

Rocca San Giovanni

Lo stesso riconoscimento è stato concesso anche alla spiaggia del Cavalluccio, che grazie al colore blu cobalto delle sue acque si è guadagnata perfino la segnalazione di Legambiente. A valorizzare ancora di più il paesaggio provvede il faraglione collocato subito dietro la spiaggia.

La spiaggia di Pescara

Non è detto che per trovare le spiagge più belle in Abruzzo si debba puntare solo sulle località meno conosciute: anche quella di Pescara, per esempio, ha tutte le caratteristiche pe finire in questa lista.

Spiaggia di Pescara

Spiaggia di Pescara

La spiaggia cittadina è così apprezzata da essere frequentata non solo durante la stagione estiva, ma anche nel resto dell’anno. Certo, chi si attende calette un po’ isolate o angoli in cui la protagonista incontrastata è la natura selvaggia è destinato a rimanere deluso, ma ciò non toglie che la spiaggia di Pescara sia straordinaria sotto molti punti di vista. In primis, per la ricca dotazione di tutti gli stabilimenti, che mettono a disposizione delle famiglie, dei giovani e di tutti gli altri utenti ogni genere di comfort.

La spiaggia di Punta Aderci

La spiaggia di Punta Aderci, ubicata all’interno della riserva omonima, è circondata da una vegetazione estremamente rigogliosa che rende la temperatura piacevole anche nelle giornate in cui il sole è più caldo.

Spiaggia di Punta Aderci

Spiaggia di Punta Aderci

Questa location è caratterizzata dalla presenza del fratino, ma la varietà di esemplari faunistici in cui ci si può imbattere è davvero sorprendente. Soprannominata “piccola Normandia”, la spiaggia di Punta Aderci si caratterizza per l’alternarsi di dune sabbiose e per le sue acque cristalline: andando al largo, se si è un po’ fortunati, si ha perfino l’occasione di incrociare tartarughe marine o delfini.

Le spiagge di Ortona

Spiaggia di Ortona

Spiaggia di Ortona

La costa di Ortona si caratterizza per l’alternanza di spiagge ampie e sabbiose e di suggestive baie scogliose. In particolare meritano di essere menzionati:

  • la spiaggia di Punta Ferruccio, che fa parte del Parco Nazionale della Costa Teatina;
  • i due Ripari di Giobbe, che sono due promontori che scendono a strapiombo sul mare;
  • la spiaggia Lido Riccio, caratterizzata da spiaggia sabbiosa e da mare cristallino;
  • la spiaggia di Acquabella che si caratterizza per la presenza di sabbia e cittoli e per l’acqua limpida.

La spiaggia di Fossacesia Marina

La spiaggia di Fossacesia Marina si estende per circa 5 chilometri lungo la costa, ed è costituita per la maggior parte da ciottoli bianchi. Molto caratteristico è il Golfo di Venere, una baia di piccole dimensioni che regala scorci straordinari.

Spiaggia di Fossacesia Marina

Spiaggia di Fossacesia Marina

Anche chi predilige le spiagge sabbiose, comunque, può scegliere questa destinazione: è sufficiente procedere verso sud, in direzione della foce del fiume Sangro, per notare come la costa diventi più bassa e si moltiplichino le dune di sabbia.

Sono due i trabocchi che si possono osservare presso il litorale di Fossacesia: si tratta del Trabocco Punta Rocciosa e del Trabocco Pesce Palombo, situati in corrispondenza del litorale roccioso di Punta Cavalluccio. Volendo è possibile raggiungere questo litorale anche in bici, approfittando della Via Verde Costa dei Trabocchi, una pista ciclopedonale che si sviluppa per 40 chilometri.

Uno dei punti di forza della spiaggia di Fossacesia Marina va individuato nella grande attenzione che è stata riservata all’accessibilità per persone con difficoltà motorie o disabilità. La parte di spiaggia dedicata sul Lungomare è quella vicino alla piazzetta del bancomat, e presenta una passerella che arriva fino al mare, con tanto di sedie job per permettere ai soggetti disabili di fare il bagno. Il tutto viene messo a disposizione in maniera gratuita. Non manca, ovviamente, il servizio di assistenza ai bagnanti.

La spiaggia di Villa Fumosa a Pineto

La spiaggia di Villa Fumosa è celebre per essere la prima a ospitare un parco acquatico di grandi dimensioni in mare: una serie di gonfiabili su un’area di 3.200 metri quadri che in inverno viene rimossa per poi essere riposizionata in estate.

Spiaggia di Villa Fumosa

Spiaggia di Villa Fumosa

Il parco T&O, questo il suo nome, può essere fruito sia dagli adulti che dai bambini, ed è aperto sia al mattino che al pomeriggio. La spiaggia è piacevole e sabbiosa, mentre l’acqua è pulita: insomma, il massimo per una vacanza in famiglia.