Nelle sue strade si respira a pieni polmoni l’aria del passato e sulla sua tavola si gustano i prelibati sapori della migliore tradizione culinaria: Corropoli è un centro della Val Vibrata ricco di testimonianze archeologiche e artistico-monumentali e il suo nome si lega anche al suggestivo evento del “Palio delle Botti” che si svolge ogni anno nelle sue vie con una bellissima rievocazione medievale.

Cenni storici

La sua origine ci porta fino al villaggio neolitico di Ripoli. Si tratta di un insediamento di circa 5600 anni fa che fu scoperto nel 1871 e che è stato protagonista di campagne di scavo realizzate anche negli anni più recenti.

Del periodo della dominazione romana sono rimaste testimonianze di molti manufatti di vario genere e di varia utilizzazione, oltre ai resti delle costruzioni di grandi abitazioni e di templi pagani, tra cui quello dedicato alla Dea Flora. E’ sottolineare, infine, il lunghissimo periodo di dominazione degli Acquaviva che a Corropoli durò dal 1393 al 1760.

Itinerario turistico

Il centro storico è il fiore all’occhiello dal punto di vista turistico. Si lascia, infatti, scoprire con la suggestiva bellezza degli scorci tipici dei borghi antichi, nei quali si snodano i vicoli e le vie fino ad arrivare alla sua bella piazza.

Piazza Piè di Corte fu realizzata nel 1830, quando vennero demoliti i resti di quello che era l’antico castello edificato durante la dominazione dei Duchi d’Acquaviva. Al suo centro si trova la fontana, realizzata da Vincenzo e Ambrosio Pantaleone, attorno a cui è possibile ammirare i palazzi residenziali delle famiglie Ricci e Flajani.

Nella piazza spicca anche la torre campanaria della chiesa di Sant’Agnese. Fu realizzata da Antonio da Lodi e, insieme con quelle di Atri, di Campli e di Teramo, fa parte dei “quattro campanili fratelli” della provincia.

Il campanile di Corropoli ha una struttura molto lavorata che vede protagonista la parte ottagonale sormontata da una piramide e la cui visione viene resa ancora più dinamica dai pinnacoli.

Le chiese

Per scoprire il fascino storico-monumentale del paese, si può costruire un itinerario che inizia proprio dalla chiesa parrocchiale di Sant’Agnese. Dopo il verificarsi di alcuni prodigi legati alla statua della Madonna del Sabato Santo, che si trova in una nicchia dell’edificio, la chiesa è diventata Santuario mariano. Al suo interno è da sottolineare la ricchezza delle decorazioni e la bellezza del soffitto.

La chiesa di San Giuseppe, nel centro storico, venne costruita nel 1877. Ha una facciata in mattoni lungo la quale, però, mancano quelli che dovevano essere elementi decorativi che l’avrebbero ulteriormente arricchita.

Molto interessante è anche la chiesa di Sant’Antonio a Gabbiano, frazione del paese. Faceva parte dell’antico Monastero di San Benedetto e anche questa ha una facciata di mattoni che risulta molto sobria, al cui culmine si trova un campanile a vela.

Il “Palio delle Botti”

È un evento ben noto che si svolge ogni anno a Corropoli durante il periodo estivo. Diventa, quindi, un’attrazione molto interessante da non perdere sia per chi trascorre il periodo di vacanza in paese, sia per chi si trova nelle località limitrofe.

Durante queste giornate di festa si svolge la rievocazione storica della Pentecoste Celestiniana e quello che era l’antico “Palio delle Botti”. Nel 2018 questa manifestazione è arrivata alla sua 36esima edizione e durante questo lungo periodo si è sempre confermata con grande successo e partecipazione.

La gara del Palio prevede che una botte di 70 kg venga spinta in salita lungo le vie del paese. Ogni contrada organizza una squadra di cui fanno parte due “spingitori” che sono, appunto, in grado di portare la botte lungo il percorso.

Oltre a questa gara, c’è uno spazio dedicato allo svolgimento di giochi popolari tra le contrade e molto suggestivo è, senza dubbio, il momento dedicato al corteo di personaggi in abiti medievali che sfilano per rievocare la Pentecoste Celestiniana.

La proposta enogastronomica

Il menu locale mette in primo piano squisiti piatti di secondo a base di carne e di pesce cucinati secondo le ricette tradizionali.

Gli ingredienti esprimono la loro qualità e genuinità al massimo livello, essendo sempre selezionati tra i migliori a chilometro zero. Tra le proposte da ricordare non possono certo mancare lo “stoccafisso alla corropolese”, il “brodetto di pesce”, ma anche la “capra alla corropolese”, l’agnello cotto alla griglia, l’arrosto di prosciutto al Montepulciano, gli arrosticini. Tra i primi piatti sono ottime le tagliatelle condite con funghi porcini oppure con scampi e seppie e, naturalmente, la classica “chitarra teramana”.

Va, inoltre, ricordato che ogni anno, nel mese di agosto, a Corropoli si svolge la golosa “Sagra dei Piatti Tipici”. E’ un appuntamento che mette in luce l’altissima qualità dei prodotti locali, olio e vino, oltre a permettere di conoscere e degustare le prelibate specialità della tavola tradizionale.

Dove alloggiare

Soggiornare a Corropoli significa vivere qualche giorno di vacanza rilassandosi in un bellissimo borgo che permette anche di godere della bellezza della natura circostante grazie all’organizzazione di escursioni nei dintorni e di gite a cavallo. La sua posizione, inoltre, permette di raggiungere in breve tempo anche le vicine località marittime.

Per quanto riguarda l’offerta ricettiva, le molte possibilità di scelta a disposizione cominciano da deliziose strutture di B&B immerse nel verde e dotate di ogni comfort, dalla piscina al ristorante, fino al classico albergo, agli agriturismo, alle country house. Sono tutte soluzioni che, situate a poca distanza anche dal mare, permettono di realizzare una vacanza davvero molto versatile e per tutti i gusti.

Come arrivare

Chi viaggia in automobile e parte da Nord deve prendere la A14 in direzione di Ancona, uscire alla stazione di Val Vibrata e continuare lungo la SP 529 verso Pescara, quindi seguire le indicazioni per Corropoli.

Chi viaggia in automobile e parte da Sud deve prendere la A14 in direzione di Pescara, uscire alla stazione di Val Vibrata e continuare lungo la SP 529 verso Pescara, quindi seguire le indicazioni per Corropoli.

Chi viaggia in treno può scendere alle stazioni di Giulianova, Alba Adriatica, San Benedetto del Tronto e proseguire con le linee di autobus locali.

Da quasi un secolo il negozio è specializzato nella vendita di calzature a Giulianova nel segno della grande tradizione dell’impresa familiare italiana, Palumbo calzature propone le nuove collezioni nel rinnovato locale di Giulianova Lido, un'accurata slezione di modelli dei più importanti brand internazionali e italiani.
Cooperativa Santa Caterina a Teramo, assistenza professionale per anziani malati e disabili in tutta la provincia di Teramo fornita da operatrici socio-sanitarie professioniste.
Installazione sistemi di antintrusione, videosorveglianza, rilevazione incendio e controllo accessi, a Giulianova in via Nievo 32.
Realizziamo impianti per ogni tipologia di utenza: privata, industriale e pubblica, per qualsiasi tipo di informazione chiama il nostro numero 085 802 8521 .
Acquachiara Revolution S.r.l., impresa di pulizie a Teramo e provincia, pulizie di piccoli e grandi ambienti per enti pubblici ed aziende private.
Per richiedere un preventivo gratuito chiama il numero 347 322 0179.
E-commerce di gioielli in argento e cristalli, vendita di collane e bracciali in argento 925/1000, I Fortunelli sono perfetti come preziose idee regalo.
Da indossare in ogni occasione si contraddistinguono per lo stile moderno ed elegante, adatti a personalizzare il look del quotidiano in maniera più ricercata.