Giulianova - hotel, agriturismo, informazioni turistiche per le tue vacanze in Abruzzo sulla costa adriatica
Le Aziende segnalate da Giulianova.it

Promuovi la tua azienda con Giulianova.it

Giulianova.it e Genesi
 

Servizio di prenotazione hotel




Ristorante “La Cascina” di Tortoreto

Quando il culto per tradizione culinaria abruzzese si sposa con una idea innovativa... Intervista a Nadia Zarroli, chef e titolare de“La Cascina”

Ristorante “La Cascina” di Tortoreto

-  Quando inizia l’attività del ristorante La Cascina?

“La Cascina” ha aperto i battenti 14 anni fa, proponendosi come ristorante specializzato in piatti a base di carne tipici della tradizione locale ma anche come pizzeria “al metro”.

- La vostra è sempre stata una conduzione di tipo  famigliare?

Sì, anche se con il tempo i ruoli si sono modificati. Adesso io sono il primo chef, mentre inizialmente mi occupavo delle pizze. Mio fratello Nicola supervisiona il lavoro in sala e mio nipote Marco si occupa delle pizze insieme a Patrizio che non fa parte della famiglia ma lavora con noi da tanto tempo.

- Nadia, quando hai iniziato a lavorare in questo settore?


Ero giovane, ancora adolescente quando ho iniziato ad aiutare mio fratello Nicola ad impastare e cuocere pizze. Ma l’arte culinaria posso dire di averla appresa gradualmente, essenzialmente da mia madre.
Molto prima della ristorazione, la mia famiglia ha gestito per anni una  azienda agricola e a tavola non c’erano mai meno di 25-30 persone.
Mamma sapeva fare miracoli e tutti i giorni c’era qualcosa di diverso sulla grande tavola da pranzo.
Io l’aiutavo e intanto imparavo da lei i segreti della buona tavola.
Credo che da questo tirocinio famigliare derivi anche il gusto e l’attenzione per la genuinità dei prodotti che caratterizza ogni mio piatto.
Adesso la terra la coltiva solo mio padre e molti dei prodotti agricoli che offriamo nel nostro menu sono il frutto del suo lavoro.

- Sono tutti prodotti dell’azienda  agricola di famiglia?

No questo non è possibile, mi riferivo alle uova, alle verdure, all’olio e ad alcune varietà di frutta.
Comunque i nostri fornitori sono scelti con attenzione e i prodotti che utilizzo per i miei piatti sono esclusivamente prodotti locali e di ottima  qualità. Credo che la qualità delle materie prime unita alla fedeltà alla tradizione abruzzese sia il segreto del nostro successo.

- Siamo vicini al mare e dalla vostra magnifica terrazza se ne sente il profumo. Proponete anche menu a base di pesce?

Solo se ce lo chiedono. Siamo in grado di soddisfare ogni richiesta.
In genere i clienti prediligono il menù a base di pesce  per i banchetti ma il nostro punto forte restano  i primi piatti e i secondi a base di carne.
Non mancano gli affettati e i formaggi tipici abruzzesi, così come le zuppe invernali e una vasta scelta di dolci casalinghi e di pasticceria.

- Il locale dispone di sale molto ampie. Quale tipo di clientela servite?


Sì è vero lo spazio non manca. Anzi...
Inizialmente  era necessario perché si lavorava molto con i banchetti. Recentemente però la situazione è cambiata, forse per effetto della particolare situazione  economica e  attualmente la nostra clientela è costituita per lo più  da coppiette e da gruppi famigliari non troppo numerosi.

- È per questo motivo che state ristrutturando una parte del locale?


Non Si tratta di una semplice ristrutturazione. Stiamo pensando di offrire qualcosa di diverso alla nostra clientela.
Certo spazi troppo ampi, seppur ben arredati ed accoglienti, tolgono un po’ della privacy e della tranquillità che  il cliente  esigente ricerca quando decide di cenare fuori. Vorremmo cercare di creare un ambiente accogliente che si sposi con l’amore per la tradizione e per la città di Tortoreto.

- Puoi spiegare meglio cosa intendi dire?

L’idea è venuta a mio fratello Nicola e io credo sia buona per questo mi sono data da fare perché si partisse con l’arrivo dell’autunno al nuovo progetto.
Credo che saremo pronti all’inizio del 2010.

- In cosa consiste esattamente questo progetto?

Abbiamo pensato  alla creazione di un contesto scenografico che riportasse nello spazio delle sale più grandi alcuni angoli suggestivi del centro storico di Tortoreto Alta: Il Comune, le botteghe, la vecchia farmacia...Ci sarà anche la Cantina per la degustazione dei vini locali.
Vogliamo realizzare degli  ambienti completamente differenti, ognuno dei quali caratterizzato da uno stile originale in modo da offrire ai nostri clienti l’opportunità di scegliere ogni volta un contesto differente, quello più idoneo all’occasione.

- Intravediamo nella stanza a fianco un banco pieno di vasetti di colore e pennelli. Avete iniziato con i lavori?

Vieni ti faccio vedere... C'è Joanna che lavora agli spazi dedicati ai bambini.
Ha quasi terminato la decorazione muraria ispirata a personaggi dei cartoni animati che ha progettato lei stessa pensando ad un contesto allegro per organizzare l’animazione per i bambini ed eventualmente le feste di compleanno.
Joanna qui ha quasi finito e tra poco inizierà a lavorare alla costruzione delle scenografie ispirate a Tortoreto.
I progetti sono pronti, stiamo solo aspettando l’arrivo del materiale e la disponibilità degli artigiani che la aiuteranno nella costruzione materiale degli spazi, mentre alla parte pittorica lavorerà tutta  sola.
E’ molto brava e concreta.
Credo che ce la faremo a rispettare i tempi di realizzazione previsti.
Per la prima o la seconda metà  di dicembre il grosso dei lavori scenografici e decorativi  dovrebbe essere  a buon punto.
Se vi interessa tornate a trovarci tra un paio di settimane per capire meglio di cosa si tratta...

- Accettiamo l’invito con piacere, verremo senz’altro! Adesso però vorrei scattare un paio di  foto... Mi piace documentare il work in progress di un lavoro creativo!

Certamente!Se Joanna non ha nulla in contrario, accomodati.

- Scattiamo le foto e scambiamo due chiacchere con Joanna...



Joanna  Serenda, è una giovane scenografa  polacca, ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti a Poznan. Lavora come decoratrice e scenografa già da qualche anno, soprattutto in  Abruzzo e nelle Marche.
L’ha contattata Nicola Zarroli, il fratello di Nadia, che l’ha vista al lavoro  a San Benedetto, mentre partecipava ad un concorso artistico.
Mi promette che si farà sentire non appena ultimate le prime scenografie nel salone principale...

- Salutiamo Nadia Zarroli. Deve scappare,  in cucina l’aspettano!  Ci sentiremo tra qualche giorno...


Informazioni:
Ristorante Pizzeria “La Cascina”
Via Badette, Tortoreto (TERAMO)
Tel. 0861789350